È il primo gay? Non è il primo? Dorian di Dragon Age: Inquisition

drag1

In queste ultime settimane è rimbalzata in rete la notizia del personaggio di Dorian, potente mago inserito nella storyline di Dragon Age: Inquisition, e del suo orientamento sessuale.
Gli articoli e i post sui vari siti e gameblog avevano più o meno lo stesso tenore sensazionalistico, del tipo “Il primo gay nei vidogiochi”.

drag2

La cosa ovviamente ha avuto da una parte l’effetto sperato -ovvero avvicinare più lettori possibili-, dall’altra scatenato commenti su quanto fosse necessario avere un personaggio lgbt nei videogiochi.
Poi una piccola parte ha ricordato ai distratti redattori italiani che Dorian non è il primo personaggio gay nei videogiochi.
Chissene, hanno pensato guardando i dati del traffico del proprio sito.

La questione è che la Bioware non è certo di primo pelo nell’inserire storie romantiche lgbt nei propri giochi e la stessa serie Dragon Age aveva già programmato carachter con cui intrattenere relazioni, qualunque fosse il nostro orientamento sessuale.
Facciamo quindi un po’ di chiarezza sulla questione e ribattezziamo il gioco DRAG-ON AGE

drag4

Sui siti americani la questione è trattata in modo più preciso e attento: nessuno si è mai sognato di dire che Dorian è il primo personaggio gay nei videogiochi (il che ci disegna in modo chiaro la preparazione videoludica o la stessa preparazione culturale di alcuni siti di videogiochi italiani) bensì il primo personaggio “esclusivamente gay” della serie di Drag-on Age (quelli passati erano bisessuali).
Quell'”esclusivamente” è stato poi corretto dall’autore del gioco David Gaider con “legittimamente”, spiegando che le parole sono importanti, che si scusava e che ha sbagliato, preso dalla frenesia d’esser più chiaro possibile.

Di seguito il suo tweet:

volevo dire “legittimamente”, mi dispiace. Stavo cercando di essere chiaro – molte persone considerano i personaggi bisessuali come “gay”.

Insomma mentre noi usiamo il vocabolario come mattone da scagliare, qualcuno si preoccupa di leggerlo e fare chiarezza.

drag3

Ma dato che sono buono e non voglio pensare che i game blogger in questione siano tutti degli addormentati culturali, riporto uno stralcio del blog di David Gaider in cui spiega che Dorian è in effetti il primo personaggio gay di cui abbia mai scritto in un videogame:

“Dorian è gay, è, infatti, il primo carattere pienamente gay ho avuto l’opportunità di scrivere,” ha spiegato sul suo blog “E ha aggiunto una dimensione interessante per la sua storia passata, considerando che proviene da un luogo in cui la”perfezione” è il volto che ogni mago mette su, e tutto ciò che sa di devianza è vergognoso e destinato a essere nascosto e rifiutato. (…) Suppongo che questo aspetto della vita di Dorian farà discutere molto alcune frange di giocatori, ma ero felice di includerlo. Ha reso la scrittura di Dorian un’esperienza molto personale per me, e io sono fiducioso che lo farà sembrare un carattere pienamente realizzato”.

Intanto, sempre per darci una lezione su questo sensazionalismo da provincia, la Bioware ha inserito sul sito ufficiale una descrizione di Dorian che non punta al suo orientamento sessuale.

Dragon Age: Inquisistion uscirà il 7 ottobre.
Se invece vi state chiedendo quali siano stati i personaggi LGBT nella storia dei videogiochi, vi basta solo sfogliare questo blog nella sezione “VIDEOGAYME”.
Se invece vi state chiedendo per quale ragione sia necessario inserire un personaggio LGBT nei videogiochi, be’ siamo pari: io mi sto chiedendo come cazzo ci siete finiti sul mio blog.

P.S.: Ma poi tutto sto polverone su quanto sia gay Dorian e nessuna parola sullo stylist di Vivienne? Io ‘sto mondo non lo capirò mai.

drag5

Rispondi