Midnighter, il primo supereroe gay con una testata tutta sua

Dagli anni ’50 Batman ha sempre dovuto affrontare l’accusa di essere omosessuale: per qualche ragione, molti lettori percepivano che uno scapolo ricco, in collant e con una spalla giovane e aitante, potesse essere gay.
Pensa tu che illazioni balzane! 

Hero1

Nel 1998, lo scrittore Warren Ellis inserisce il personaggio di Midnighter nel cast di Stormwatch e nel successivo e bellissimo spin-off, Authority (capirai, con Morrison, il mio autore preferito, ovvio).

Riprendendo gli stilemi del Cavaliere Oscuro, Lucas ‘Midnighter’ Trent è stato introdotto nella serie, in coppia col suo superpotente fidanzato Apollo, proiettando il rapporto tra Batman e Robin come fosse più che una semplice amicizia.
Ma questa è storia che sanno pure i sassi.

apollo-midnighter

Oggi in USA la DC Comics fa uscire il primo numero di MIDNIGHTER, scritto da Steve Orlando, e a tutti gli effetti è il primo personaggio gay nei fumetti ad avere una testata tutta sua, per una casa editrice così grande e mainstream.

“Midnighter è un’icona inarrestabile di fiducia in sé stessi”, dice Orlando. “non ha alcun conflitto su chi è, quello che è, e non gli importa chi non è d’accordo. Un tipo di sicurezza, fiducia e orgoglio a cui tutti noi aspiriamo, gay, etero, trans o altro”.

“Quando abbiamo incontrati Midnighter (in Stormwatch ’98) lui e Apollo stavano già assieme da 5 anni”, dice Orlando. “Dal loro debutto DCU, di Midnighter e Apollo abbiamo conosciuto davvero poco del loro rapporto, e mi son chiesto a che punto della loro relazione fossero ora. Siamo in un territorio inesplorato, e penso che sia eccitante! “

Hero2

Trent è in buona compagnia nella nicchia di eroi apertamente gay, ha accanto colleghi DC come Batwoman e Bunker, mentre la Marvel Comics può invece vantare Wiccan, Hulking, Northstar, Shatterstar, Rictor e, a partire dal mese scorso, Iceman, solo per nominare i più visibili nelle collane principe.

La presenza di Midnighter nei fumetti ha avuto una forte influenza sull’autore stesso, e Orlando spera di dare ai giovani fanboy e fangirl lo stesso supporto che ricevette lui:
“Midnighter è un personaggio molto importante quando ero giovane, ha influenzato lo sviluppo della mia identità queer, sciolto dubbi e rasserenato sulle aspettative sociali”, dice, “Sono onorato di poter offrire la stessa cosa a una nuova generazione di lettori. Midnighter è fiero di chi è, e voglio lettori siano sfacciatamente orgogliosi di quello che sono”.

God_Hot

Midnighter # 1 è già SOLDOUT e noi aspettiamo la traduzione italiana al più presto.

(libera trad. da FrontiersMedia)

One Comment on “Midnighter, il primo supereroe gay con una testata tutta sua”

Rispondi