Coming Out on Top, fai la tua scelta (anche sui peli)

Screenshot 2014-05-01 18.59.53

I Dating-Game (o Dating Sims) son pane per denti giapponesi: collegiali e majocco-girl fan da padrone in mille titoli che per scelta di mercato non vengono tradotti e adattati per l’Occidente. Ricordo che in un periodo oscuro della mia ricerca iniziai a ricercare personaggi lgbt in giochi per PSP come Boku wa Tomodachi ga Sakunai Portable, Oreimo, Haganay, To love re, High school of the dead (di cui ho amatissimo l’anime) e Kempfer e miliardi di milioni. Dico che iniziai perché la mia ignoranza del giapponese non mi ha mai permesso di andare oltre le prime schermate. Quindi alè-o-oh, benvenuto Coming Out on Top.

Screenshot 2014-05-01 19.01.48

La storia è quella di Mark Matthews (ma potete mettere il vostro di nome), universitario che condivide il proprio appartamento con due simpatici coinquilini eterosessuali. La prima scelta da fare sarà quella che darà inizio alla nostra storia ovvero il coming out. Scelta obbligata e responsabile direi, non solo nelle simulazioni 😉

Screenshot 2014-05-01 19.04.19

Coming Out on Top è piacevole, e anche se ci sembrerà che l’interattività nel gameplay sia un po’ limitata, le scelte portano a cambi drastici, dandoci la possibilità di vivere o evitare situazioni sexy. Perché è inutile che ci si giri intorno, i dating sims hanno un sottotesto esplicito sessuale, ed è così che ci piace. Tutti personaggi con cui interagiremo potranno essere per noi una storia sentimentale o sessuale, e starà a noi gestirle in modo sfrontato o più timido. Il fatto che siano tutti dei bonazzi che levati, aiuta a divertirsi molto.

Screenshot 2014-05-01 19.12.11  Screenshot 2014-05-01 19.26.02 Screenshot 2014-05-01 19.54.19

Tra le tante scelte possibili c’è quella INDISPENSABILE da fare all’inizio del gioco: volete che i personaggi abbiano la barba e siano villosi?

Screenshot 2014-05-01 19.00.52

Se i disegni sono del bravissimo Double Leafl‘aspetto più interessante di tutto il progetto della Obscurasoft è che il game designer sia una ragazza americana (Obscura, appunto), il che mi pare una linea di continuità coerente con le produzioni giapponesi: gli shonen ai -i manga a tematica gay maschile- sono scritti da donne per un pubblico specificatamente femminile. “Il fatto è che nessuno si era preso la briga di farlo” dice Obscura, “Dopo ricerche infruttuose non sono riuscita a trovare un Dating Sims di questo tipo, quindi l’ho fatto io, ed eccoci qui!”. E se vi chiedete ancora perché una donna scriva di relazioni zozzone gay in un videogioco, Oscura muove un’ottima osservazione: “Ci sono un sacco di uomini gay che hanno creato cose per donne e con il punto di vista femminile (ce l’ho con te, tizio responsabile di Sex in The City ). Comunque faccio affidamento su un sacco di feedback dai miei tester, in un sincero sforzo per assicurarsi che nulla sia incoerente”.

Quindi jamme a giocà a Coming Out on Top e a inviare a Oscura le vostre impressioni: “apprezzo tutte le critiche, buone e cattive, dal momento che sto sempre cercando di rendere il gioco migliore”. La DEMO di Coming out on top è aggratise per Windows, Mac, o Linux e potete scaricarla QUI

2 thoughts on “Coming Out on Top, fai la tua scelta (anche sui peli)

  1. celea says:

    Ciao, non vorrei farmi spam, però ho pensato che fosse il posto giusto… Ho creato una visual novel boyslove, usando ren’py (lo stesso programma utilizzato per Katawa Shoujo, per intenderci).
    Tecnicamente è a livello tutt’altro che professionale, ma mi chiedevo se potevate comunque darci un’occhiata e dire che ne pensate. Lo trovate qui http://celes91.deviantart.com/art/Affection-Screenshots-Now-translated-384856554
    Altro lavoro di questo tipo, anche se yaoi molto spinto, è un’altro gioco, SacrifiXi, creato da un’altra ragazza.
    Comunque è vero che a noi ragazze piace creare storie con protagonisti omosessuali, un po’ è come se ci immedesimassimo nei protagonisti, o almeno credo.

    Rispondi
  2. Dall says:

    Segnalo degli errori così magari, se hai tempo, li correggi:
    Boku wa tomodachi ga *SUKUNAI e *HAGANAI (sono la stessa cosa), To love *RU e *KAMPFER! Spero di esserti stato utile con queste correzioni. 🙂
    Per il resto bell’articolo.. di Coming Out giocai la demo prima che mettessero i peli in mezzo (grazie al cielo l’hanno fatto), ma non son ancora sicuro di voler comprare il prodotto completo. Si vedrà!

    Rispondi

Rispondi a celea Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: